الثلاثاء، 29 سبتمبر، 2009

Modi di dire - T

Tagliare, bruciare i ponti. Interrompere bruscamente un rapporto o una linea d'azione o di condotta.
Tagliare fuori qualcuno o qualcosa. Escluderli, isolarli.
Tagliare la corda. Andarsene rapidamente.
Tagliare la testa al toro. Risolvere senza lasciare dubbio o incertezze una questione o un problema: troncare una discussione, superare una difficoltà con mezzi risolutivi.
Tagliare le gambe. Ridurre all'impotenza; privare di ogni energia.
Il vino mi ha tagliato le gambe. Ha cercato più volte di tagliare le gambe ai colleghi.
Tagliare l'erba sotto i piedi a qualcuno. Spiazzare qualcuno, metterlo in difficoltà.
Tarpare le ali. Frustrare le ambizioni, impedire a uno la piena e libera espressione delle sue capacità.
Tenere al buio. Nascondere.
Tenere banco. Primeggiare, animare brillantemente la conversazione attirando su di sé l'attenzione di tutti. Animare, rendere vivace una riunione.
Tenere botta. Resistere, inisistere, perseverare.
Tenere duro. Resistere a oltranza.
Tenere il becco chiuso. Tacere.
Tenere la bocca cucita/chiusa.
Tenere il piede in due scarpe. Mantenere buoni rapporti con due parti in contrasto, per poi schierarsi con il più forte al momento oportuno.
Fare il doppio gioco. Tenere il piede in due staffe.
Tenere in scacco. Tenere sotto minaccia; tenere in stato di inferiorità; bloccare; impedire.
Tenere la bocca cucita, chiusa. Tacere.
Tenere il becco chiuso.
Tenere sotto una campana di vetro. Custodire con molta cura.
Tenere sott'occhio. Non perdere di vista.
Tenere sulla corda. Mantenere in ansia, lasciare nel dubbio, lasciare nell'incertezza.
Tenere, reggere il sacco. Essere complice di qualcuno in un'azione, spec. illecita
Tenersi a galla. Guadagnare quello che basta per vivere o per far fronte agli impegni; anche, non lasciarsi travolgere dagli eventi.
Tenersi le mani a cintola. Non s'aiutare, e non far nulla.
Tirar su le calze. Far dire a una persona ciò che non vorrebbe dire.
Tirare fuori. Estrarre, cavar fuori qualcosa (anche in senso figurato).
Tirare i remi in barca. Sospendere un'attività o perché giunti alla sua conclusione, o per deliberato proposito di lasciare che facciano altri. Si dice anche: "chiamarsi fuori" (dal gioco delle carte) quando uno, avendo raggiunto il suo scopo, lascia una faccenda.
Tirare il bidone. Imbrogliare; anche, mancare a un appuntamento, venir meno a un impegno.
Fare un bidone.
Tirare in ballo qualcosa. Citarla, porla in questione.
Non tiriamo in b. quella vecchia storia.
Tirare la corda. Esagerare, esasperare qualcuno, insistere eccessivamente su qualcosa.
Tirare le briglie. Tenere severamente a freno; ridurre i margini di libertà.
Tirare le fila di qualcosa. Cercare di concluderlo.
Tirare qualcuno per i capelli. Costringerlo a fare qualcosa.
Tirare, mettere in ballo qualcuno. Coinvolgerlo in una situazione sgradevole.
Tirare, mettere in ballo. Mettere in campo, in discussione (riferito a cose o persone.
Tirare, stendere le cuoia. Morire, spesso in povertà.
Togliersi, levarsi dai coglioni. Togliersi d'attorno.
Tornar sopra a qualcosa. Riesaminarla.
Tornare a bomba. Tornare al punto, al proposito, all'argomento di cui si stava trattando prima di una digressione. Capitare nel momento più adatto.
Tornare a galla come l'olio. Non poter restare nascosto.
Tornare a galla. Riapparire.
Tornare all'ovile. Tornare a casa, ai vecchi amici, in famiglia, in un'organizzazione, in un'ideologia che era stata abbandonata, a un'attività consueta, a una condotta corretta...
Tornare, tornarsene con le pive nel sacco. Tornare deluso, sconfitto, senza aver concluso niente.
Trattare come le cose sante. Trattare con la massima attenzione e con tutti i riguardi.
Trattare con i guanti gialli.
Trovare il diavolo nel cantino. Arrivare troppo tardi.
Trovarsi a tu per tu con qualcuno. Doverlo affrontare.
Trovarsi a un bivio. Dover decidere tra due soluzioni.
Trovarsi fra l'uscio e il muro. Essere in difficoltà.
Essere alle strette.
Tutto fa brodo. Tutto serve.

ليست هناك تعليقات:

إرسال تعليق